Romanzo esplicito

Romanzo esplicito (Feltrinelli Comics) è la prima pubblicazione di Josephine Yole Signorelli, in arte Fumettibrutti. Pochi giorni fa ha vinto il Premio Micheluzzi al Napoli Comicon 2019 come Migliore Opera Prima, ringraziando i presenti sopra e sotto il palco con un gesto irriverente quanto (forse) inatteso: ha sollevato la gonna agitando il culo davanti al pubblico, che ha ovviamente gradito lo spettacolo dato che è abbastanza noto che “certi culi sono così belli che meritano di stare davanti”. Il punto infatti è che spesso Fumettibrutti “parla con il culo”, attraverso i social. Non avendo alcuna opinione dei suoi lettori (sulla pagina Facebook Fumettibrutti sono oltre 30 mila), posta le sue vignette oppure mostra il lato B. Anche questa è narrazione, in fondo. Senza cercare significati troppo profondi o psicologici all’atteggiamento, sia esso dissacrante, dissacratorio o iperfemminista (avete presente le Femen ucraine, no?) vi parlo del libro, che viene indubbiamente prima del personaggio, anche se ad esso è ora sempre più legato, tanto che quasi nessuno riesce a parlarne senza citare il culo d’artista.

Romanzo esplicito nasce dal web, nel senso che la richiesta di “un’opera completa” è arrivata a Fumettibrutti dall’editore che ha sicuramente fiutato le potenzialità delle brevi e ciniche vignette sull’amore che l’autrice pubblica sui social dal 2017. Rispetto alle vignette online è una storia completa, che ha un inizio e una fine, pur avendo un andamento a mosaico. Una storia che i francesi chiamerebbero “tranche de vie” perché ripercorre una parte della vita di Yole, romanzandola quanto meno possibile, almeno in apparenza. La storia si svolge fra Catania e Bologna descrivendo il passaggio della protagonista dall’ambiente familiare, dalla sua casa, fino alla città in cui decide di andare a studiare. Una città in cui l’autrice si perde più volte, per via della solitudine e per la nostalgia dell’amore (o almeno qualcosa che ci va vicino). Nel fumetto non è descritta la vita universitaria, le feste da matricola, le scopate e le piccole follie fra studenti. Non è il classico fumetto da trentenne come se ne trovano diversi nel panorama fumettistico nostrano. La storia si snoda fra camera fissa e fermo immagine, in un percorso di piccola prostituzione, droghe leggere e da serata, uomini senza volto e senza nome. Andando quasi a braccio nei ricordi, i più torbidi, disegnati male come lo stile che l’ha resa riconoscibile nel web, Yole affonda nel blu, nella notte e nel sesso a ore della città emiliana, mentre quando pensa alla Sicilia e al suo ex fidanzato la scena e le pagine si tingono di giallo. In questo modo il lettore riesce a farsi una mappa mentale, una cronologia di ciò che accade.

Protagonista solitaria degli eventi, spesso descritti come in un diario, per un’alta forma di narcisismo o per una forma di estrema protezione verso se stessa poco importa. Ciò che è vero, di questo Romanzo Esplicito, è che non lascia indifferente chi legge. Non lascia indifferente il maschio medio, perché il porno ce l’ha nel DNA e, seppure disegnati male, sono pur sempre atti sessuali con riprese hard quelli che si vedono a ripetizione fra le pagine. Non lascia indifferente la lettrice, o anche il lettore ignaro della retronarrazione social del culo, che a fine lettura pensa: Perché ti sei arresa?

O forse già l’aver messo su inchiostro un’esperienza del genere, come in una sorta di catarsi, è già un chiaro tentativo di non arrendersi. Ora c’è da capire se la voglia di raccontare storie originali e nuove, il processo di emancipazione dal ruolo sarà più forte della banale narrazione di massa che il piccolo mondo del fumetto italiano ha già messo inesorabilmente in atto sull’autrice con il suo tutt’altro che tacito consenso, trasformandola quasi in un personaggio di fantasia(e). Se avrà modo e forza di uscire dallo specchio deformante del social virtuale. Io me lo auguro, perché tifo sempre donna e rivolta.

Romanzo esplicito
Fumettibrutti
Fumetto autobiografico
Feltrinelli Comics
2018

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *